E’ stato presentato il sito internet del servizio Zajezik

Dobbiamo usurfriuire dei diritti acquisiti

Fotografa il bilinguismo – istruzioni per l’uso dello sloveno nei rapporti con l’amministrazione pubblica e nella vita quotidiana.

GORICA – Incoraggiare l’uso dei diritti linguistici ed essere informati sull’uso dello sloveno nei rapporti con la pubblica amministrazione e nella vita quotidiana. Un nuovo sito web con il doppio ruolo del servizio linguistico istituito dalle due organizzazioni apicali della minornaza slovena del Friuli Venezia Giulia, SKGZ ed SSO, è stato presentato ieri al Trgovski dom a Gorizia. Il sito è accessibile su www.zajezik.eu ed è già presente sui social media facebook e instagram affinche il messaggio sia maggiormente visibile nel mondo giovanile.

»Il progetto è frutto dell’accorda tra l’SSO e l’SKGZ con l’intento principale di forniru supporto a tutti gli appartenenti alla comunità slovena per l’uso quotidiano della lingua. Saranno proprio loro i nostri principali interlocutori, in quanto siamo convinti che possiamo usufruire dei nostri diritti solo se disponiamo di un adeguato sistema informativo,« è stata l’introduzione di Livio Semolič. Il sito internet è stato presentato da Julijan Čavdek: »Quanto è ora presente sul sito è una base, che verrà implementata nei mesi successivi. Verrà caricato ancora parecchio materiale,« ha sottolineato.

Il sito internet è diviso in sezioni. Sulla prima pagina è possibile trovare una breve presentazione del servizioo Zajezik, i link di collegamento ai social media e alla pagina web dell’Ufficio centrale per la lingua slovena. A disposizione c’è il modello per inoltrare messaggi, proposte e consigli degli utenti. Navigando con l’ausilio della barra del manu è possibile consultare i contenuti quali i contatti, le notizie, la legislazione e l’elenco dei partner. I principali servizi offerti dal Servizio linguistico Zajezik sono divisi in quattro differenti sezioni: diritti delle singole persone tra i quali rientra anche l’aiuto per ottenere il riconoscimento del nome e/o del cognome nella forma originaria e per la giusta dicitura dei dati personali nei documenti personali; lo slovena nel pubblico con l’elenco degli uffici pubblici dov’è possibile l’uso dello sloveno. Nelle ultime due sezioni viene dato spazio al bilinguismo nel settore privato e in quello pubblico. Vi saranno pubblicate anche le foto e le buone prassi, dalle scritte bilingui nei esercizi commerciali alla segnaletica stradale.

Il Servizio per la lingua slovena Zajezik è già attivo anche sui social media. »Se oggi non ci sei sui social, non esisti. Facebook ed Instagram sono strumenti adeguati per avvicinarsi ai giovani. Innanzitutto inizieremo con la campagna »Fotografa il bilinguismo anche tu« con cui daremo la possibilità agli utenti di caricare le foto riguardanti il bilinguismo sul nostro sito,« ha spiegato Stefenia Beretta. Più persone usufruiranno dei propri diritti, hanno concluso i rappresentanti delle due organizzazioni apicali, più avremo successo: bisogna essere più coraggiosi anche nell’uso della lingua slovena.

Tradotto da: Primorski dnevnik, 5 aprile 2019