SSO membro della FUEN

Lorán Vincze confermato nel ruolo di presidente, Angelika Mlinar vicepresidente della FUEN.

Daniel Alfreider, Walter Bandelj e Lorán Vincze

Lo Svet slovenskih organizacij è stato accolto tra i membri ordinari della FUEN, l’organizzazione europea che riunisce le minoranze nazionali e autoctone in Europa. Al congresso di Bratislava lo status di membro dell’SSO è stato approvato all’unanimità da parte dei delegati, rappresentanti di numerose associazioni di minoranza, riunitisi quest’anno in occasione del 70° anniversario della fondazione dell’organizzazione.

Insieme con l’SSO sono state accolte anche l’associazione serbo-rumena Lunjina e l’Associazione democratica dei Cechi e degli Slovacchi in Romania. L’organizzazione Panhellenic Pomak Association ha ottenuto lo status di membro sostenitore, mentre la comunità tedesca del Kazakistan “Wiedergeburt” Public Foundation ha rilevato il ruolo di membro dall’associazione Wiedergeburt.

Novo vodstvo Fuen

Loránt Vincze confermato alla presidenza della FUEN

Il presidente uscente Loránt Vincze è stato riconfermato per un ulteriore mandato. Nella nuova presidenza è stata eletta anche la Slovena carinziana Angelika Mlinar, la cui candidatura era stata proposta dal Consiglio nazionale degli Sloveni di Carinzia. Gli altri membri della presidenza sono Daniel Alfreider, Gösta Toft, Halit Habip Oğlu, Bahne Bahnsen e Vladimir Ham.

L’Assemblea dei delegati FUEN ha deliberato che il congresso del 2021 si terrà a Tallin e sarà ospitato dalla minoranza russa. Una sede per il congresso del 2020 non è stata ancora stabilita.